Alcuni storici sostengono che la Rivoluzione francese abbia rappresentato anche uno spartiacque per la cucina d’Oltralpe, ben distinta fino ad allora tra cucina regionale radicata nel territorio e cucina di corte aperta all’innovazione e alle influenze provenienti dall’esterno del Paese. Dall’Ottantanove del XVIII secolo, con l’avvento della borghesia, si rilanciano (a proprio favore) le prelibatezze culinarie fino ad allora relegate tra le mura di Versailles, che si fondono con la […]