Dopo 19 anni, trovandomi di nuovo a New York, ho deciso di tornare a Little Italy, che ormai è relegata alla sola Mulberry Street e dove di italiano c’è rimasto soltanto soltanto i nomi dei piatti e dei ristoranti: camerieri e cuochi sono ragazzi che provengono da ogni parte del pianeta, in particolare dal sud America e dall’Asia ma non più dall’Italia. Ricordo ancora quando nell’autunno del 1994, con il […]

La celebre frase “fatta l’Italia, bisogna fare gli italiani”, attribuita a Massimo d’Azeglio all’indomani dell’unificazione nazionale, ebbe un grande interprete nel Manzoni che, con i “Promessi sposi”, codificò un linguaggio unico per gli italiani; ma anche Pellegrino Artusi ebbe un ruolo importante nell’identità nazionale, dato che codificò un altro tipo di linguaggio comune a tutti gli italiani, quello della cucina. Del resto il nostro fu un sostenitore delle idee risorgimentali […]

Leonardo Romanelli, giornalista, insegnante, sommelier, gastronomo e volto di trasmissioni di successo come Chef per un giorno nel volume “La birra in tavola e in cucina”, in libreria in questi giorni per Mondadori, ci introduce a tutti i segreti della cucina con la birra. Dall’antipasto al dolce, nel libro sono presentate le più svariate e succulente ricette contenente questo “ingrediente” in tutte le sue variazioni. Ho rivolto a Leonardo tre […]

Alcuni storici sostengono che la Rivoluzione francese abbia rappresentato anche uno spartiacque per la cucina d’Oltralpe, ben distinta fino ad allora tra cucina regionale radicata nel territorio e cucina di corte aperta all’innovazione e alle influenze provenienti dall’esterno del Paese. Dall’Ottantanove del XVIII secolo, con l’avvento della borghesia, si rilanciano (a proprio favore) le prelibatezze culinarie fino ad allora relegate tra le mura di Versailles, che si fondono con la […]