Autore: Gina Valeri
Categorie: Cucina, In evidenza, Ricette

Gli “hamburger”, per gli scorsi cento e più anni, sono stati la parte preponderante della tradizionale cucina americana, per come s’intende la cucina americana (dopotutto la parola stessa è tedesca).
Chiunque sa, in special modo i bambini, cosa sia un burger: una polpetta di carne macinata, generalmente schiacciata a guisa di rotella (ma ne esistono anche di quadrate o rettangolari), posta tra le due metà di una rosetta di pane e, di solito, guarnita con una foglia di lattuga, una fetta di pomodoro, qualche rotella di cipolla cruda, un po’ di ketchup etc…
Si suppone che questo panino abbia avuto origine nello stato del Connecticut in un sobborgo della città di New Haven, nel “Louis’  Lunch Restaurant”, anche se molti ne rivendicano la paternità.
In ogni caso, il burger acquistò fama nazionale dopo che il giornale New York Tribune ne riportò il debutto in una fiera di St. Louis, la World’s Fair del 1904.

Ai nostri giorni, i burger si sono evoluti e selezionati in ogni dove. Ci sono “cheeseburger” di manzo resi famosi da una catena di fast- food di cui non faremo il nome; ma esiste anche una grande varietà di hamburger preparati con ingredienti più esotici e accattivanti, come bisonte, bufala, struzzo, tacchino, pollo, perfino un tipo vegetariano e, soprattutto, una varietà confezionata con il Kobe beef giapponese, per chi vuole spendere $100 per un panino.
Esistono moltissime guarnizioni e condimenti per questi panini, come qualsiasi varietà di formaggi immaginabile e verdure, perfino tartufi e foie gras, in alcuni ristoranti di lusso di Manhattan. Si potrebbe dire, che gli hamburger riflettano la vostra personalità, o almeno, la vostra inclinazione alimentare.

Eccovi, adesso, la ricetta per uno dei miei preferiti: Hamburger alla feta. Questo burger è speciale, perchè l’ingrediente segreto è nascosto tra la carne, e scoppia di gusto ad ogni boccone.
Accompagnatelo con chips di cavolo nero toscano invece delle patate fritte, ed avrete così non solo un piatto gustoso, ma anche salutista.

Ingredienti:
Per l’Hamburger Farcito con Feta
500g di carne macinata, o di manzo o d’agnello
1 uovo
100g formaggio “feta”
1 rametto di menta, o aneto, o erba cipollina, o origano
6 cucchiai di salsa al Worcestershire, volendo si può sostituire con aceto balsamico e un pizzico di sale
Per le chips di cavolo verde toscano
Cavolo verde, varietà “Toscano” o “Riccio di Toscano”
Olio extravergine d’oliva
Un pizzico di sale
Un pizzico di pepe, un pizzico di pepe ‘cayenne’ andrebbe anche bene

Procedimento:
Per il burger
1. Marinare la carne nella salsa “Worcesterschire” per minimo 3 ore in frigorifero.
2. In una ciotola, tritare il formaggio con le erbe e conservare.
3. Tirare fuori la carne e mescolare bene con un uovo battuto.
4. Dividere la carne in 8 pezzi e formare dei dischi.
5. Spalmare un quarto della miscela di formaggio in mezzo ad un disco e coprire con un’altro disco, stringendolo bene e creando una polpetta piatta.
6. In una pentola con un filo d’olio, rosolare le polpettine per 3 minuti per ogni lato tenendo la padella coperta
7. Montare il panino mettendo la polpetta in mezzo e guarnire con i vostri condimenti preferiti. Io uso una foglia di lattuga, fette di pomodoro, ed avocado.
Per le chips
1. Accendere il forno a 120 gradi.
2. Lavare, asciugare e sfogliare il cavolo.
3. Mescolare con un filo d’olio e un pizzico di sale e pepe.
4. Sistemare uno strato di cavolo su una teglia grande.
5. Passare on forno per circa 30-35 minuti, girando la teglia a metà cottura.
6. Servire come contorno.

Potrebbe interessarti anche:

2 risposte.

  1. emanuela scrive:

    Ottima l’idea di usare la feta.. Ho mangiato hamburger con tradizionale cedar, mozzarella , gorgonzola .. ma mai assaggiate quelle con la feta . Proveremo !
    Mi attirano moltissimo le chips di cavolo , semplicissime da fare e mi sembra molto stuzzicanti .

  2. M.rosaria scrive:

    Interessanti le notizie sulla storia degli hamburger e ottima la ricetta con la feta che mi piace usare d’estate soprattutto nelle insalate. Li faro’ senz’ altro anche per i miei figli a cui piaceranno senz’altro. Carine le chips di cavolo.

Rispondi