Autore: Martin Rance
Categorie: Cucina, In evidenza

Nonostante “le macchine del freddo” siano invenzione parecchio recente, la storia del gelato è invece decisamente antica. Uno dei primi documenti storici che parla di qualcosa di simile al gelato risale all’Atene del ‘500 a.c., con ricette di bevande rinfrescanti ottenute mescolando limone, miele e ovviamente neve o ghiaccio, mentre Plinio il Vecchio dava una vera e propria ricetta di un “sorbetto” ottenuto mescolando una parte di ghiaccio tritato e miele con una di ghiaccio e succo di frutta in modo da ottenere una specie di “crema ghiacciata”.

Il gelato o sorbetto sparì poi dalla tradizione italiana fino al Rinascimento, dove proprio a Firenze, alla Corte de’ Medici, acquistò nuova linfa e fama.
Fu infatti il sorbetto del macellaio Ruggeri a vincere il concorso indetto da Caterina de’ Medici per “il piatto più singolare che si fosse mai visto”.

[Per continuare a leggere l’articolo scaricate il numero 8 di Lungarno da qui: http://www.lungarnofirenze.it/?page_id=176]

Photo by WhisperToMe [Public domain], via Wikimedia Commons

Potrebbe interessarti anche:

Rispondi