Autore: Gianluca Volpi
Categorie: Cucina, In evidenza, Ricette

Mykonos è uno di quei posti che, nell’immaginario collettivo, evocano vacanze estive e mare.

In effetti l’isola è una vera e propria meraviglia dell’Egeo, le spiagge sono magnifiche, così come i piccoli villaggi bianchi.

Per anni è stata meta del turismo di massa, ma negli ultimi tempi si è trasformata in una meta esclusiva. Ovviamente la ragione principale di una visita a Mykonos è rappresentata dalle splendide spiagge, ma, dopo una giornata di mare sotto il sole delle Cicladi, è d’obbligo lasciarsi trasportare nelle stradine del paese, cullati dal vento immancabile che, dal pomeriggio, batte senza tregua l’isola.
Una delle attività più interessanti dello “struscio” è rappresentata dalla ricerca di una taverna che ti regali sorprese gustose per il palato. Fra le taverne che ho visitato, non posso dimenticare quella che mi regalò uno straordinario polpo al vino, tenero e saporito come raramente ho gustato.
Non ho mai avuto la ricetta, ma una simile l’ho trovata nel prezioso ricettario di Manuel Vazquez Montalban “Ricette immorali”, il nostro lo chiama polpo alla cretese, ma dopo averlo testato mi è sembrato molto simile a quello di Mykonos.

La ricetta del polpo alla cretese per quattro persone.

Ingredienti:
700 gr di polpo pulito
Olio di oliva
1 cipolla tritata
25 cl di vino rosso
Finocchietto selvatico tritato
3 pomodori pelati
Sale e pepe

Procedimento:
Tagliate il polpo a rondelle spesse un dito. Tritate la cipolla e mettetela a soffriggere nell’olio. Aggiungete il polpo ed il vino. Coprite la casseruola e lasciate cuocere per venti minuti. Quindi aggiungete il finocchietto ed i pomodori e, dopo aver mescolato il tutto, coprite nuovamente e fate cuocere per circa 50 minuti.

Photo by: see page for author [Public domain], via Wikimedia Commons

Potrebbe interessarti anche:

Rispondi