Autore: Gina Valeri
Categorie: Cucina, In evidenza, Ricette

Un luogo comune sulla cucina americana è quello secondo cui gli americani non rispettano la stagionalità dei prodotti e non usano gli ingredienti locali.
Invece molti piatti della cucina tradizionale hanno una provenienza geografica ben identificata e sono preparati nella loro stagionalità. Per esempio, la “peach cobbler” è un dolce tradizionale del Sud, che trae la sua origine dalla raccolta di pesche nello stato della Georgia.

Gli americani aspettano con impazienza la stagione della favolosa “Georgia peach” per la sua eccellente dolcezza.
La “Cobbler”, nell’aspetto, non sembra né una torta né una crostata, ma piuttosto rassomiglia alle antiche pavimentazioni di sassi.

Ingredienti:
Per il ripieno
1 kg pesche, pelati e tagliati a spicchi
2 cucchiai succo di limone
50g zucchero granulato
20g farina “00”
5g sale
Un pizzico di noce moscato
25g burro, a pezzetti piccoli
Per La Crosta:
250g farina “00”
5g lievito di pan degli angeli
Un pizzico sale
100g burro, freddo e tagliato a dadini
Un uovo
115ml latte freddo

Utensili necessari:
Una teglia profonda di misura minimo 30cmx20cm.

Procedimento:
1. Accendere il forno a 205 gradi.
2. Per la crosta: In una ciotola, unire la farina, il lievito ed il sale. Aggiungere i dadini di burro e tagliare schiacciando con una forchetta, finché l’impasto somiglia a delle “lenticchie”. Aggiungere il latte e l’uovo e mescolare solo un po’ per evitare sviluppo di glutine. Posare l’impasto nel frigorifero.
3. Per il ripieno: In una ciotola, mescolare la farina, lo zucchero, il sale, e la noce moscata. A parte, saltare le pesche con il limone e la buccia direttamente nella teglia. Unire le due miscele, spolverando la farina sopra le pesche in tre parti e mescolare bene.
4. Aggiungere pezzetti di burro sopra le pesche.
5. Togliere l’impasto dal frigo e coprire le pesche con dei pezzettini spezzandoli con le dita.
6. Spolverare un po’ di zucchero sulla superficie.
7. Posare nel forno per 30 minuti.
8. Togliere fuori dal forno e lasciare a raffreddare per minimo 15 minuti per assicurare che i succhi rimangano.

Porzioni:
6-8 (da servire tiepido con un po’ di gelato alla vaniglia accanto.)

Potrebbe interessarti anche:

Una risposta.

  1. emanuela scrive:

    Sembrerebbe davvero un dolce favoloso ! e mi sembra anche semplice da fare . ma bisogna davvero rispettare i tempi .. di maturazione delle buone pesche della Georgia ? In effetti le pesche che si trovano in USA tutto l’anno sanno di gesso o poco piu’ e non credo rendano onore a questa buona torta

Rispondi