Autore: Gina Valeri
Categorie: Cucina, Ricette

Il “Poundcake” è una torta tipo ciambellone italiano con la caratteristica unica di avere una libbra di quattro ingredienti ciascuno, cioè una libbra di farina, una di zucchero, una di burro e una di uova.
Indovino già cosa stiate pensando, si può dire… molto pesante, ”molto americana.” Tant’è vero che negli Stati Uniti le statistiche dicono che lo stato di obesità sta crescendo, specialmente tra i bambini.

L’obesità è cresciuta dal 13% della popolazione nel 1967 a quasi il 33% nel 2008 (fonte Journal of American Medical Association), la cosa fondamentale da notare è che nello stesso periodo molte famiglie hanno smesso di cucinare in casa e comprano cibo preparato, in special modo dolci confezionati.
Il nuovo libro del mio scrittore preferito, Michael Pollan, “Cooked: A Natural History of Transformation“, si occupa lungamente del fenomeno. Egli spiega che se la gente tornasse a cucinare in casa più spesso, non ci sarebbero tanti problemi di salute nella popolazione americana.

Sono ormai più di 15 anni che preparo questa torta, che è staa gustata non solo dagli americani ma anche dai miei amici italiani. Per rendere la mia versione più sana, sostituisco metà del burro con lo yogurt. Per aggiungere un tocco di gusto, ho messo un po’ di limone, un gusto fresco che rende “leggera” questa torta.

Ingredienti:
450g farina “0”
½ cucchiaino di bicarbonato
½ cucchiaino di sale
225g burro, a temperatura d’ambiente
450g zucchero granulato
6 uova, a temperatura d’ambiente
Il succo e la buccia di un limone
250g yogurt intero

Procedimento:
1. Accendere il forno a 160 gradi.
2. Preparare una teglia a forma di ciambella con burro e farina.
3. Setacciare la farina, il bicarbonato ed il sale insieme.
4. Nel mixer, sbattere il burro per 2 minuti finchè diventa leggero.
5. Aggiungere lo zucchero al burro e sbattere per 5 minuti finchè diventa morbido e leggero.
6. Aggiungere un uovo alla volta senza sbattere a lungo per evitare che poi la torta diventi ariosa.
7. Piegare la miscela della farina con una spatola di gomma in tre parti.
8. Piegare lo yogurt nella pastella.
9. Trasferire la pastella alla teglia.
10. Cuocere al forno per mimimo un ora e mezza o finchè uno stecchino di legno infilato a mo’ di sonda, non ne esca fuori asciutto.
11. Togliere sfornare e lasciare a riposare per minimo 15 minuti.

Potrebbe interessarti anche:

3 risposte.

  1. emanuela scrive:

    Questa volta mi permetto di contraddirti : non penso che sia una torta tipica americana e una delle cause di obesita’ . E’ praticamente uguale alla ricetta di mia suocera e lei , che era nata nella provincia di la Spezia , la chiamava BUCELLATO ( nome che viene dal buco della ciambella fatta nel tipico tegame “col buco” ) Era sempre una festa per le mie bambine quando, andando in visita alla nonna , si mettevano insieme a lei a preparare questa semplice torta che poi tutti noi ci sbaffavamo !

  2. M.rosaria scrive:

    Ottimo questo ciambellone, resta il fatto che vorrei fare insieme a te tutte queste splendide ricette! M.Rosaria

  3. Antonello Villani scrive:

    Tocco personale quello del limone; la sostituzione di metà dose di burro con lo yogurt la rende sicuramente più leggera. E’ una ricetta classica molto conosciuta anche in Italia. Sono convinto che la rivisitazione del Poundcake piacerà anche agli americani. Antonello

Rispondi