«Colazione mitica! All’ora della ricreazione, quando aprivo il mio paccotto, il profumo richiamava attorno a me molti compagni e, con molta soddisfazione, gliene davo un morso che veniva barattato con un pezzo di rosetta con mortadella. «Mi riferisco a un’epoca in cui ancora non esistevano le merendine. Io provenivo da una zona della città più popolare rispetto al Vomero, dove risiedevano gran parte dei miei compagni, e proprio per questo […]

Quando ero bambino mia nonna mi faceva pane e pomodoro a merenda: la cosa, all’inizio, non mi emozionava, avrei preferito una merendina o una dolcissima crema spalmabile, poi lo mangiavo e mi piaceva e mi sembrava quasi strano che una cosa semplice, quasi fuori dal tempo, fosse così buona. Era un gusto diverso, perché quando lo assaggiavi sentivi nel palato sapori diversi e contrastanti, l’acidulo del pomodoro, il dolce leggero […]