Ancora ricordo, e se lo ricordano anche loro, la prima volta che i miei compagni di università sono venuti a pranzo a casa mia mentre i miei erano in visita alla figlia matricola fuori sede. Mia madre è salentina, ha studiato all’Università di Firenze (filosofia, ci tengo a dirlo perché ne completa il personaggio), e si è laureata (anche un po’ per colpa mia che ero nel pancione) presso l’Università […]

Dichiaro subito il conflitto di interessi. Giovanni Santarpia è innanzitutto un grande amico. Proveniamo dalla stessa città, anche se ci siamo conosciuti qui a Firenze, e abbiamo subito legato. Ma Giovanni Santarpia, a detta di tantissimi ormai, è soprattutto un grande pizzaiolo, sicuramente uno dei migliori interpreti della pizza napoletana in provincia di Firenze (io direi in Toscana, ma non conosco così approfonditamente il panorama regionale). Sono tanti quelli che […]

Quando il mio sguardo occhialuto incontra il candido biancore del foglio word sul monitor del mio computer, superati i primi 5 secondi da “punto interrogativo”, ascolto con piacere le note della prima canzone che mi viene in mente giunta a salvarmi dal silenzio angosciante dei miei pensieri. Direbbe il mio adorato Daniele Silvestri: “ e mo’ se hai capito, traducilo!”. Tornata dal mio amato Salento, prevedo per le prossime tre […]

Al Forte dei Marmi puoi immaginarti una buona cena di pesce, sebbene a prezzi da emiro, oppure puoi finire nelle grinfie di un locale per russi, dove ti viene propinato tutto ciò che di più costoso possa offrire la gastronomia internazionale, tanto per quel tipo di clientela il cibo è uno dei tanti status symbol… Il Forte rischia di diventare sempre di più uno di quei bei luoghi che vengono […]

Sarà per la sua forma originale a “bauletto”, sarà per la sua consistenza soffice e avvolgente, ma a me il plumcake è sempre piaciuto, persino nel classico formato “merendina” che ha contribuito a diffonderlo nel nostro paese. Trovata la ricetta (una delle tante) ho cominciato a farmelo da sola, per la colazione o anche per l’ora del tè, eredità del mio anno studio in Inghilterra e rito molto apprezzato dalla […]

Dopo un inverno grigio e piovoso, durato quest’anno ben oltre le canoniche date di passaggio stagionale, avverto il bisogno fisiologico di colori vivaci, che rallegrino la casa e la tavola, e sapori freschi che mi rilassino e allo stesso tempo energici che mi inneschino la marcia giusta per le lunghe giornate d’afa, e che mi facciano quantomeno immaginare di essere in riva al mare persino seduta alla mia scrivania d’ufficio. […]