Ancora ricordo, e se lo ricordano anche loro, la prima volta che i miei compagni di università sono venuti a pranzo a casa mia mentre i miei erano in visita alla figlia matricola fuori sede. Mia madre è salentina, ha studiato all’Università di Firenze (filosofia, ci tengo a dirlo perché ne completa il personaggio), e si è laureata (anche un po’ per colpa mia che ero nel pancione) presso l’Università […]

Qualche mese fa, ho avuto la bellissima opportunità di conoscere una delle proprietarie della grande ditta marchigiana Varnelli, che produce amari ed altri liquori di erbe. Orietta Maria Varnelli, una delle tre sorelle/partner di Varnelli Srl, è anche una rapprentatante della Confindustria Marche ed è stata qui a New York per promuovere i prodotti artigianali della regione. Le sorelle (Gigliola Simonetta, Mari Donatella, Orietta Maria) insieme alla madre (Elda), gestiscono […]

A Natale ho ricevuto un regalo splendido. Un libro. Che già di per sé, è un regalo di un certo valore. Ma non si tratta di un romanzo, né di un diario. Non è un manuale di cucina, né tantomeno una raccolta di ricette. Si intitola “I biscotti di Baudelaire” e l’autrice è una certa Alice B. Toklas. Se questi due nomi vi dicono qualcosa, siete già sulla buona strada. […]

Quando il mio sguardo occhialuto incontra il candido biancore del foglio word sul monitor del mio computer, superati i primi 5 secondi da “punto interrogativo”, ascolto con piacere le note della prima canzone che mi viene in mente giunta a salvarmi dal silenzio angosciante dei miei pensieri. Direbbe il mio adorato Daniele Silvestri: “ e mo’ se hai capito, traducilo!”. Tornata dal mio amato Salento, prevedo per le prossime tre […]

Gli americani sono generalmente ritenuti grandi mangiatori di carne, e questo può anche essere vero. La prossima ricetta infatti, si chiama “fagioli stufati”, ma si basa, in particolare, sulla carne, e in special modo sul maiale lavorato. I fagioli stufati combinano insieme il gusto dolce e salato del sugo che viene fatto risalire ai tempi eroici del colonialismo. I pellegrini di Plymouth, Massachussetts, impararono a bollire i fagioli a fuoco […]

Read More 0 like Commenti disabilitati

Uno dei connubi più azzeccati riguardanti il cibo americano è quello col granturco.  Le sue origini infatti vengono fatte risalire nella notte dei tempi, alcuni addirittura dicono alla preistoria. I primi a coltivarlo sembra che siano state le tribù Maya del Centro America, successivamente, attraverso le migrazioni nomadi, fu conosciuto, gli storici dicono circa 2500 anni fa, per l’ intero continente Americano. In Europa si conobbe dopo la scoperta del Nuovo Mondo, ed […]