Autore: Lavinia Strati
Categorie: Cucina, In evidenza, Ricette

Avete presente la torta al cioccolato delle fiabe, quella alta minimo sei dita, quella incredibilmente soffice ma anche irresistibilmente golosa, in cui gli occhi affondano ancor prima dei morsi, quella tagliata in almeno tre strati e farcita da ogni tipo di crema? Ecco, è tanto facile da immaginare quanto difficile da realizzare. Le torte al cioccolato o al cacao uscite dal mio forno sono sempre state o dei mattoni di cioccolato fondente, più un cioccolatino formato gigante che una torta, da un milione di calorie a fetta, basse e golose ma decisamente stucchevoli – solo il Pistocchi riesce a farne una così ma deliziosa – o dei pan di spagna color cacao che strozzano solo a guardarli, alti e asciutti. Finché non ho trovato questa ricetta. O meglio, finché non l’ho rubata a mia mamma. E, udite udite, non è neanche una torta ipercalorica, non c’è neanche un grammo di burro!

Ecco perché, per compensare l’eccessiva leggerezza della ricetta originale, ho deciso sia di farcirla che di guarnirla con un bel po’ di panna montata. Non vorrei turbare l’immaginario fiabesco di ognuno di voi..
Abbinando poi il cacao amaro della torta al gusto acidulo dei lamponi, diventa davvero irresistibile. Potete metterne a piacere nella farcitura o usarli per guarnire (o entrambe le cose).

Ecco la ricetta, forzatamente tramandata di generazione in generazione da una mamma golosa di cioccolato ad una figlia ladra di idee.

Ingredienti (per una tortiera da 26 cm) :

4 uova
200 gr di farina
240 gr di zucchero
50 gr di cacao amaro in polvere
160 ml di olio di semi
8 cucchiai di latte
1 bustina di lievito per dolci

Procedimento:

Separare i tuorli delle uova dagli albumi e montarli con lo zucchero, fino ad ottenere un composto spumoso color giallo chiaro. Aggiungere la farina e poi via via che l’impasto vi sembra asciutto il latte e l’olio, mescolando fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Aggiungere il cacao e mescolare bene, infine aggiungere il lievito. Montare le chiare a neve e aggiungerle mescolando delicatamente dal basso verso l’alto. Cuocere in forno a 180° per circa 30 minuti, controllando con uno stecchino la cottura all’interno. Sulla superficie invece si formerà una crosticina che si “spaccherà” durante la cottura. Aspettare che la torta si raffreddi per tagliarla e farcirla a piacere.

Potrebbe interessarti anche:

2 risposte.

  1. rita scrive:

    Ho fatto questa torta e chi mi conosce… sa che di torte io ne faccio ma questa è facile e buona manca solo l’indicazione sulla circonferenza della tortiera e poi almeno per me i tempi di cottura sono sbagliati. Ho dovuto cuocere la torta il doppio !!!! 40 minuti ed è rimasta morbida ….risultato più che buono grazie

    • Lavinia Strati Lavinia Strati scrive:

      Sì concordo sui tempi di cottura, a me ci è voluta una mezz’oretta in tutto, passato il tempo “standard” mi regolo ad occhio (e con lo stecchino)! La torta deve formare una bella crosticina che si “spacca” sopra, ma dentro rimane supermorbida. Io ho usato una tortiera da 26 cm. Grazie Rita !

Rispondi